Verso una società multietnica

I problemi demografici del Giappone. sono noti. Mancanza delle nascite e invecchiamento della popolazione sono due elementi che, se messi insieme, rischiano di creare seri problemi per il futuro del Paese. Spesa sociale insostenibile e mancanza di forza lavoro sono tra gli effetti più devastanti che il Giappone dovrà affrontare nei prossimi anni, a meno che la situazione non cambi radicalmente. Il Giappone … Continua a leggere

I Giapponesi amano il loro Paese

Ben il 93% dei Giapponesi, secondo uno studio condotto dal quotidiano Yomiuri, asserisce di essere orgoglioso del proprio Paese e l’85%, in caso di reincarnazione, vorrebbere rinascere di nuovo in Giappone. Quasi il 70% pensa che il popolo giapponese sia superiore agli altri popoli. Alla domanda su cosa fare in caso di invasione da parte di una forza straniera, il 38,9% dice che attuerebbe una … Continua a leggere

La popolazione in calo

La proiezione del ministero dell’Agricoltura per quanto riguarda l’andamento della popolazione durante il 2007 mostra un dato piuttosto preoccupante. Per la seconda volta dal 1899, anno di inizio della raccolta di questi dati, la popolazione è in diminuzione e, quello che è più grave, è il secondo calo negli ultimi tre anni, segno che le pessimistiche previsioni sulla popolazione nipponiche … Continua a leggere

Studio rivela le difficoltà della comunicazione di coppia

Uno studio commissionato dalla società di assicurazione “Meiji Yasuda Life Insurance Co.” compiuto su un campione di 1200 coppie, ha dato risultanti tutto sommato preoccupanti. Il dato più clamoroso è quello che dice che il 40% degli intervistati parla con il congiunto meno di 30 minuti al giorno. Questo dato è comprensivo di un 2,8% di persone che ammettono di … Continua a leggere

Stime aggiornate sulla popolazione

Il Ministero degli Affari Interni ha in questi giorni reso noto le stime aggiornate sulla composizione della popolazione. Per la stima si è partiti dai dati del censimento del 2005 a cui sono stati aggiunti i dati sulle nascite e sui decessi avvenuti negli anni successivi. I dati non sono molto confortanti e mostrano una tendenza all’invecchiamento della popolazione più … Continua a leggere

Diminuiscono le emissione di gas nocivi

Il Ministero dell’Ambiente ha pubblicato uno studio preliminare con i dati reltivi alle emissioni di gas inquinanti per il periodo fiscale 2006/2007.  Rispetto all’anno precedente l’emissione di gas nocivi per l’atmosfera è diminuita dell’1,3%. Sono entrati nell’atmosfera, nel periodo di rifermento, circa 1,34 miliardi di tonnellate di anidride carbonica. La motivazione di questo risultato, però, non lascia adito ad un grande ottimismo. Un … Continua a leggere

I danni del fumo sulle gestanti

Sui danni del fumo è da tempo che non sussistono dubbi e i problemi di salute sono dietro l’angolo per chi fuma, ma anche per chi, volente o nolente, respira passivamente il fumo. Gli studi sui danni derivanti dalla nicotina ne sono stati fatti a iosa e quindi non stupisce il risultato di un ultimo studio effettuato da una squadra della Scuola di … Continua a leggere

In calo le vendite di manga

I manga, cioè i fumetti, sono un elemento molto caratteristico della società giapponese. Chi ha avuto la fortuna di andare in Giappone, non può non avere notato la diffusione dei manga nella popolazione: gente, di ogni età, che legge il suo albo di fumetti in treno o nella metropolitana, interi reparti delle librerie dedicati ai manga per non tralasciare poi il merchandising che … Continua a leggere

In calo il numero dei fumatori

Anche in Giappone c’è una campagna per cercare di convincere i fumatori a smettere di fumare. Il Paese è uno dei paesi industrializzati con il più alto tasso di fumatori e quindi sono numerosi i pazienti affetti da malattie causate da un’esposizione attiva o passiva al fumo delle sigarette. Una maggiore coscienza dei danni alla salute e una politica di restrizione … Continua a leggere

Uno studio sui suicidi

Un dei più gravi fenomeni sociali del Giappone. è quello dei sucidi: per il nono anno consecutivo il loro numero ha superato la soglia dei 30.000. Problema che ha portato il governo a varare, evidentemente senza grande successo, una serie di leggi per cercare di arginare il fenomeno con l’aumento dei sostegni psicologici alle persone in difficoltà e altre misure di questo genere.   … Continua a leggere