Le difficoltà del governo

c3379e2736ff8f65081400b473713018.jpgIl governo del Primo Ministro Yasuo Fukuda sta attraversando un brutto periodo. Il leader dell’opposizione, Ichiro Ozawa, continua a chiedere insistentemente lo scioglimento anticipato della Camera Bassa e l’indizione delle elezioni anticipate da svolgersi in Maggio o Giugno, ma comunque è sensazione generale che entro la fine dell’anno le elezioni verranno indette nella speranza di superare questa impasse politica nata a seguito della vittoria del Partito Democratico, all’opposizione, nel parziale rinnovo della Camera Alta. Nelle elezioni del Settembre dello scorso anno, i Democratici, hanno conquistato il controllo della Camera Alta e grazie a questo risultato hanno potuto contrastare e ritardare molti dei progetti del Partito Liberale.

E proprio di questi giorni la notizia che il Partito Democratico minaccia di votare, alla Camera Alta, una mozione di censura contro l’attuale Ministro della Sanità Yoichi Masuzoe per le vicende legate allo scandalo di decine di milioni di  contributi pensionistici di cui si sono perse le registrazioni. Il governo aveva promesso di sistemare il problema entro la fine di Marzo, ma ancora mancano circa 20 milioni di contributi da regolarizzare. Di qui la richiesta di dimssioni del Minstro della Sanità.
Ma questo è solo l’ultimo dei problemi che il governo Fukuda ha dovuto fronteggiare in questi ultimi mesi. Le difficoltà nel rinnovo del finanziamento della missione in Afghanistan, il mancato rinnovo della tassa sulla benzina, la difficoltà a nominare il nuovo capo della Banca Centrale, hanno creato un impasse politico che potrebbe essere superato solo con nuove elezioni o con un accordo con il Partito Democratrico.
Oltretutto il governo è in continuo calo nei sondaggi sul sostegno popolare all’azione di governo.
Insomma, come il suo predecessore Shinzo Abe, anche Fukuda rischia di avere una vita da Premier molto breve.

Le difficoltà del governoultima modifica: 2008-04-02T12:16:54+02:00da parsifal661
Reposta per primo quest’articolo