Un 2008 ottimo per i matrimoni

Nel 2008 il numero dei matrimoni ha raggiunto il picco degli ultimi 5 anni e precisamente le unioni sono state 731.000. Ma il risultato, purtroppo, non si deve ad un rinnovato romanticismo dei giovani giapponesi, ma l’exploit è direttamente legato alla grave crisi economica che sta attraversando il Paese. Molte donne, preoccupate per il loro futuro professionale, cercano un compagno … Continua a leggere

Shigeo Tokuda: star del porno a 74 anni

Se uno pensa all’equivalente giapponese di Rocco Siffredi, la mente va subito a qualche bel giovanotto magari anche capace di fare strage di cuori femminili, ma invece la realtà è ben diversa. Il suo nome, in Italia, forse è conosciuto solo dai cultori del genere, ma in Giappone, Shigeo Tokuda, è una celebrità. E’ un arzillo pensionato di 74 anni … Continua a leggere

La difficoltà di essere anziani

Il Giappone, è ormai chiaro, sta diventando sempre più un paese di anziani: lo dicono i numeri. La qualità della vita, la cucina locale, il progresso della medicina sono tutti importanti elementi che portanto ad un allungamento della vita. Sono quindi in costante aumento gli ultra-sessantacinquenni e perfino la percentuale di centenari, sul numero della popolazione, è il più elevato … Continua a leggere

Verso una società multietnica

I problemi demografici del Giappone. sono noti. Mancanza delle nascite e invecchiamento della popolazione sono due elementi che, se messi insieme, rischiano di creare seri problemi per il futuro del Paese. Spesa sociale insostenibile e mancanza di forza lavoro sono tra gli effetti più devastanti che il Giappone dovrà affrontare nei prossimi anni, a meno che la situazione non cambi radicalmente. Il Giappone … Continua a leggere

Vivere senza spazzatura ?

Vivere in un mondo senza spazzatura, senza cassonetti ? A Kamikatsu, un piccolo villaggio di 2000 anime nella prefettura di Tokushima, sull’isola di Shikoku, ci sono riusciti attuando il progetto “Zero Waste”, zero immondizie appunto. Qui la raccolta differenziata raggiunge i vertici più alti: ben 34 (!!) sono le categorie fra cui ogni paesano deve dividere la spazzatura che produce. … Continua a leggere

La telefonia fissa finisce sotto il 50%

Durante l’anno fiscale 2006-2007 in Giappone, per la prima volta, il numero delle telefonate effettuate tramite linea fissa è risultata inferiore rispetto alle telefonate fatte con il cellulare o tramite internet, sia come numero che come durata. Sono state 59.6 miliardi le telefonate usando linee fisse, pari al 49.7% del totale. Quindi le telefonate con cellulari o tramite Internet sono … Continua a leggere

Maniaci del blog

Secondo un studio commissionato da Ministero della Comunicazione di Tokyo, riguardante la blogsfera, in Giappone  ci sarebbero quasi ben 17 milioni di blog che hanno portato il giapponese ad essere la lingua più usata nella blogsfera, superando addirittura l’inglese. A fine 2007 i blog giapponesi erano circa 16,9 milioni su un totale di circa 70 milioni presenti sulla Rete. Il … Continua a leggere

Bagni più veloci per combattere il riscaldamento globale

Il consumo energetico casalingo, in Giappone, è uno dei più bassi fra i maggiori paesi industrializzati, ma è aumentato addirittura del 44% nel periodo 1990 – 2005. L’incremento, maggiore di quasiasi altro paese industrializzato, per lo stesso periodo. è ritenuto preoccupante soprattutto per un Paese, come il Giappone, impegnato in prima linea per cercare di abbattere le emissioni di gas … Continua a leggere

Verso il riconoscimento degli Ainu

Con un largo accordo che coinvolge il Partito Liberale, al governo, e il Partito Democratico, all’opposizione, entro la fine di questa settimana verrà approvata una risoluzione che chiederà al governo di riconoscere, immediatamente, gli Ainu come popolazione indigena. Sarà questo un ulteriore, ed importantissimo, passo verso la fine di ogni discriminazione verso questo popolo e il riconoscimento del loro linguaggio, cultura … Continua a leggere

Preoccupa l’uso del cellulare da parte dei minori

Il governo è seriamente preoccupato per l’eccessivo utilizzo dei cellulari da parte della fascia più giovane della popolazione. Sono sempre di più i bambini delle elementari e i ragazzi delle medie inferiori che utilizzano i cellulari per attività diverse dal telefonare: la loro dipendenza da questo gadget elettronico comincia ad essere preoccupante al punto che il governo si è rivolto … Continua a leggere