Altra gaffe di Taro Aso

804360790.jpgDurante il breve governo di Shnzo Abe, abbiamo avuto modo di conoscere l’estroverso Ministro degli Esteri Taro Aso considerato il falco del governo e dalla facile propensione alle gaffe. L’abbiamo conosciuto anche come grande estimatore dei Manga di cui è un vorace lettore (10-20 alla settimana, dice). Nel 2007, come Ministro degli Esteri, istituì il “Premio Internazionale dei Manga” riservato a disegnatori non giapponesi.
Dopo la caduta del governo Abe, Aso rivaleggiò con Yasuo Fukuda per la guida del partito e, quindi, del governo. I notabili del partito, alla fine, scelsero il più moderato Fukuda e Aso spari dalla ribalta. In prima file ci è tornato da pochi giorni e cioè da quando il Premier Fukuda, operando un rimpasto nel governo e nel partito, l’ha chiamato a coprire la carica di Segretario Generale del Partito Liberal-Democratico: in pratica il numero 2 per importanza.
E sono di conseguenza tornate le sue gaffe: commentando l’ostruzionismo del Partito Democratico alla Camera Alta, Aso ha detto che la loro strategia assomigliava a quella attuata dal Partito Nazionalsocialista prima di salire al potere in Germania. Veementi le proteste del Partito Democratico che hanno costretto Aso ad una, parziale, ritrattazione.
Le sue affermazioni, negli anni passati, sono state spesso fonte di imbarazzo per il governo come quando, nel 2006, parlò positivamente dell’operato delle forze coloniali nipponiche in Taiwan. In ripetute occasioni sue frasi suscitarono l’ira della Cina come quando considerò Taiwan uno Stato indipendente o quando definì la Cina una seria minaccia militare.

Taro Aso è un personaggio piuttosto originale nel panorama politico giapponese. Senza tanti peli sulla lingua è anche relativamente giovane (classe 1940), almeno se rapportata all’età di molti uomini politici giapponesi.
Aso, come spesso accade di frequente in Giappone per gli uomini politici, discende da personalità che avevano gia ricoperto incarichi di governo: suo nonno materno era il Primo Ministro Shigeru Yoshida. Può inoltre vantare di essere il pronipote di Toshimichi Okubo, personalità importante durante la restaurazione Meiji. Oltretutto Taro Aso è legato alla Famiglia Imperiale in quanto la sorella è andata in sposa al Principe Tomohito di Mikasa, primo cugino dell’Imperatore Akihito.
Dopo aver finito gli studi, lavorò per due anni, in Sierra Leone, in una società di estrazione dei diamanti. Tornato in Patria entrò nella ditta del padre e, dal 1973 al 1979, divenne Presidente della Aso Mining Company. Era anche un valido sportivo visto che nel 1976 era nella squadra nipponica di Tiro al Volo alle Olimpiadi di Montreal.
Nel 1979 inizio’ la sua carriera politica con l’elezione alla Camera Bassa. Partecipo’ sia al governo Koizumi che al governo Abe.

Altra gaffe di Taro Asoultima modifica: 2008-08-05T16:08:02+00:00da parsifal661
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento