La nascita del Giappone moderno: La fine dell’isolamento – Prima parte

56060661c242ec2cfd1e1e19b54c0a95.jpgNel 1600 d.C., con l’inizio dello shogunato (bakufu) Tokugawa, cominciò per il Giappone un periodo particolare, della durata di più di due secoli, che non trova l’equivalente in nessun tempo e in nessuna area geografica della terra.
Fu un periodo di pace, se si eccettuano alcuni scontri interni di poco conto, ma anche di isolamento, quasi completo, dal resto del mondo; molto rari erano i rapporti, più che altro commerciali, con l’esterno (Cina, Corea ed Olanda). I marinai stranieri che, a seguito di qualche naufragio, finivano sulle costa giapponesi, venivano messi a morte e i fortunati che riuscirono a tornare in Occidente raccontavano storie di violenze e di torture a cui venivano sottoposti i malcapitati stranieri che avevano la sventura di finire in quel Paese. Furono anche due secoli di stagnazione sociale e tecnologica; l’isolamento tenne il Giappone fuori dal progresso tecnologico ed industriale che i paesi occidentali raggiunsero nel XVIII e nella prima metà del XIX secolo. Mentre l’Europa viveva l’età dell’illuminismo, l’era industriale, le prime rivoluzioni, il Giappone era ancora in un periodo di tipo medievale. Fino al XVI secolo il Giappone si poteva ritenere allo stesso livello tecnologico degli altri paesi, ma nel XIX secolo il divario era nettissimo a favore dell’Occidente.
E i paesi occidentali non fecero nulla per portare il Giappone nel novero dei paesi industrializzati: semplicemente, presi dalle loro guerre e dai loro problemi, si dimenticarono della sua esistenza.
Questo stato di cose durò fino alla metà del XIX secolo quando un commodoro americano, Matthew C. Perry, inconsapevolmente diede il via ad uno spettacolare balzo in avanti che, nel volgere di appena un secolo, portò il  Giappone da uno stato tutto sommato medievale, arretrato tecnologicamente, politicamente e militarmente, ad essere un paese moderno con una una temibile potenza economica e militare. Questo processo, soprattutto per la brevità non ebbe uguali in tutta la Storia della civiltà. Tutto iniziò il Luglio del 1853 quando Perry e le sue navi da guerra fecero ingresso nella baia di Tokyo.

Seconda Parte

La nascita del Giappone moderno: La fine dell’isolamento – Prima parteultima modifica: 2008-06-23T15:20:00+00:00da parsifal661
Reposta per primo quest’articolo