La Camera Alta censura il Premier

a4d0be95cedac5d7507dddbbb8ad725c.jpgCome era largamente nelle attese alla Camera Alta è passata una mozione di censura nei confronti del Premier Yasuo Fukuda. La mozione era stata presentata dal maggiore partito d’opposizione: il Partito Democratico di Ichiro Ozawa (nella foto). Successivamente, con una larga maggioranza, la Camera Bassa ha poi riconfermato la piena fiducia al Premier.
Dalla fine del secondo conflitto mondiale, è la prima volta che un premier viene sfiduciato da una delle due camere. Il voto non è vincolante e non constringe il Premier a fare alcunché, ma l’imbarazzo per la situazione è innegabile. Il Partito Democratico chiede, in modo pressante, le dimissioni di Fukuda o comunque lo scioglimento della Camera Bassa prima della sua scadenza naturale prevista nel Settembre del prossimo anno.
Il Premier Fukuda, pur tenendo conto del voto, ha detto, non intende prendere in considerazione l’ipotesi di sciogliere la Camera Bassa in cui, il suo partito, mantiene una larghissima maggioranza.

Secondo la Costituzione giapponese, la Camera Alta ha meno poteri rispetto alla Camera Bassa il cui voto, se raggiunge i 2/3 dei votanti, può sovvertire il voto della parte Alta della Dieta. Potendo il Partito Liberldemocratico contare su una larga maggioranza della Camera Bassa, molte leggi bloccate dall’opposizione sono state approvate con questo escamotage.
Il governo di Yasuo Fukuda gode di un pessimo rapporto con la popolazione e la percenutale di gradimento è ormai scesa al di sotto del 20%, ma i giapponesi, stando a vari sondaggi, pur non approvando l’operato del governo, sembra non fidarsi molto del leader dell’opposizione Ozawa. Anche all’interno del Partito Liberale stanno cominciando a comparire malumori soprattutto da parte dell’ala più conservatrice guidata dal falco Taro Asoche ormai apertamente critica l’operato di Fukuda.

La Camera Alta censura il Premierultima modifica: 2008-06-12T15:16:21+00:00da parsifal661
Reposta per primo quest’articolo