Su Taiwan le forze di auto-difesa pronte a mobilitarsi

82bcf08614ef237fb7ed0b685cb63667.jpgCon un discorso insolitamente minaccioso, un alto funzionario del Ministero della Difesa, Nobushige Takamizawa, ha detto che le Forze di Auto-Difesa verranno messe in stato di massima allerta nel caso in cui dovesse salire a livelli di guardia la tensione tra Cina e Taiwan. Ha aggiunto poi che in un eventuale conflitto il Giappone prenderà tutte le opportune misure per salvaguardare la propria sicurezza.
Secondo la costituzione pacifista, entrata in vigore dopo la seconda guerra mondiale, il Giappone non può possedere un vero e proprio esercito, ma solo una forza di auto-difesa con l’unico scopo di proteggere l’integrità territoriale del Paese. Inoltre il Giappone rifiuta la guerra come strumento per risolvere le diatribe internazionale. Questo non ha fermato comunque il Giappone dal mandare un contingente militare, con compiti esclusivamente logistici, in Afghanistan. Il Giappone può anche partecipare a progetti di peace-keeping sotto l’egida dell’ONU.
Le Forze di Auto-Difesa possono essere impiegate nell’appoggio logistico alle forze USA anche nella zona circostante l’arcipelago nipponico, ma l’ampiezza di questa zona non è ben chiara. Il Ministo della Difesa, Nobutaka Machimura, ha per esempio, detto che la zona deve intendersi non come concetto geografico, ma come qualcosa inerente alla sicurezza nazionale e quindi, in teoria, potrebbe estendersi fino a coprire Taiwan.  

Gli incidenti di questi giorni in Tibet fanno tornare in mente il mai sopito contenzione della Cina con Taiwan. L’isola è in pratica uno stato indipendente, sotto la tutela degli Stati Uniti, ma la Cina la considera da sempre come una propria provincia. Pechino ha più volte minacciato un’invasione nel caso Taiwan intenda procedere ad una formale dichiarazione d’indipendenza.
Gli Stati Uniti, e quindi anche il Giappone, si sono impegnati a difendere l’isola dalle pretese di Pechino, ma finora, per fortuna, la situazione non è mai degenerata, nonostante più volte la Cina abbia alzato la voce.

Su Taiwan le forze di auto-difesa pronte a mobilitarsiultima modifica: 2008-03-18T11:22:38+00:00da parsifal661
Reposta per primo quest’articolo