Testa balistico eseguito con successo

3cef8456808a759cf1be7ebdeed174b9.jpgIl Ministro della Difesa Shigeru Ishiba ha annunciato che le Forze di Auto-Difesa, durante dei test congiunti con la marina militare degli Stati Uniti, hanno per la prima volta intercettato e distrutto un missile balistico lanciato da una base americana situata sull’isola hawaiania di Kauai.
Usando il sistema missilistico SM-3, di fabbricazione statunitense, dal cacciatorpedinere Kangou, posizionato al largo delle Hawai, un missile è riuscito a distruggere un proiettile balistico a 160 km di quota: è la prima volta che un alleato degli Stati Uniti riesce con successo ad utilizzare il sistema SM-3.

Giappone e Stati Uniti stanno lavorando per creare un sistema missilistico di difesa, sia da terra che su mare, per contrastare la minacce della Corea del Nord i cui test basilistici dei mesi scorsi hanno messo in agitazione i paesi nell’area e il Giappone sopprattutto che è il nemico principale di Pyongyang.
Il successo del test è stato sottolineato dal Contrammiraglio nipponico Katsutoshi Kawano che l’ha considerato una pietra migliare nell’alleanza con gli Stati Uniti.
Un altro protagonista dell’area è sicuramente interessato agli sviluppi di questo sistema missilistico: la Cina. Da quando il sistema potrebbe essere usato anche per proteggere Taiwan in caso di ipotetico conflitto armato con la Cina, il gigante comunista dovrebbe guardare con sospetto le manovre giappo-americane. Invece, a sorpresa, il governo cinese ha commentato positivo il test nella speranza che possa essere un passo verso la pace e la stabilizzazione dell’area.

Comunque la recente rinuncia della Corea del Nord al suo programma nucleare, dovrebbe, si spera, allantare la tensione nella regione anche se le pazzie del leader Kim II Sung non possono certo rendere tranquilli i paesi vicini, Giappone in primis.

Testa balistico eseguito con successoultima modifica: 2007-12-18T14:26:59+00:00da parsifal661
Reposta per primo quest’articolo